“TU NON UCCIDERE”-Mazzolari e il pacifismo del novecento

A cura di Paolo Trionfini

Aprendo “Tu non uccidere”, Don Primo Mazzolari aveva avvertito:”ci siamo accorti essere i custodi del verbo di pace, e neanche uomini di pace nel nostro intimo, se lasciamo che altri – a loro modo e fosse pure a parole – ne siano i soli testimoni”. Più che un manifesto programmatico, il saggio (uscito nel 1955) rappresenta il compendio del pacifismo mazzolariano. L’impegno per la pace del prete cremonese si collegava, infatti, ad una originale percorso, non privo di turtuosità, dentro al quali il “bagno” nella storia aveva sollevato interrogativi brucianti, via via ricomposti in riflesione destinate a trovare sintesi mai definitivamente compiute. Sotto questa lente interpretativa, la ricerca mazzolariana non rimase chiusa ai fermenti, pur contraddittori, che lacerarono la cristianistà, ai quali anche il breve ma denso scritto fu debitore. Questo volume rappresenta un tentativo per cogliere la “lezione” di un grande testimone della pace del Novecento.

Casa Editrice Mocelliana anno 2009

You may also like...

Comments are closed.