Il contenuto sigla il rapporto con la famiglia e con la stretta parentela. Troviamo la cordiale attenzione ai problemi quotidiani,come matrimoni,nascite,malatie,funerali,prime comunioni,dove emerge una robusta pedagogia esistenziale,relatila alla sofferenza,alla socialità,al modo di operare della Providenza degli avvenimenti umani. E.D.B. Bologna anno 19..

Dall’autunno del 1944 alla primavera del 1945 -otto mesi circa- Don Primo Mazzolari visse nella propria canonica di Bozzolo. Chiuso in una stanza angusta e disagevole,che ha per schermo del mondo una finestra alta un metro e larga ottanta,egli vissi sul quadrante di tre stagioni…

Edizione critica a cura di Mario Gnocchi Questo volume ripropone per la prima volta integralmente e senza interpolazioni il testo della prima edizione dell’opera di don Primo Mazzolari Tra l’argine e il bosco. Il libro era stato variamente rimaneggiato nelle edizioni successive con l’espunzione di…

Edizione critica a cura di Giorgio Vecchio Sul finire del 1945 don Primo Mazzolari pubblicò, a sua firma, ma fingendo di essere «Mamma Speranza», nove lettere, ciascuna delle quali indirizzata a una figura ben precisa: una mamma, una sposa, un partigiano, un prete, un giovane, un…

A cura di Leonardo Sapienza Con testo autografo di papa Francesco Ci fara bene leggere e meditare QUESTE pagine Molto attuali di don Primo Mazzolari, sacerdote coraggioso. Lui ci Ricorda Che i poveri Sono la vera Ricchezza della Chiesa, i poveri Sono l’unica salvezza del…